Crea sito

Certificazione FSC e PEFC: cosa significano?

Sarà capitato anche a voi di vedere spesso sugli imballaggi di carta, o direttamente sulla carta stessa
o su di un cartoncino, due loghi con degli alberelli stilizzati e le sigle FSC o PEFC.
Loghi che, ahimè, a volte vengono interpretati non proprio nel modo giusto.

Mi è capitato di sentire che in molti tendono ad interpretare i due loghi come un simbolo nell’ambito
della raccolta differenziata… Che sta ad indicare che quel tipo di carta è riciclabile.

Ma non è così, NON INDICANO CHE LA CARTA E’ RICICLABILE.
E quindi è bene fare un po’ di chiarezza in merito 😉

In pratica sono i due principali sistemi di certificazione, diffusi e conosciti a livello mondiale,
di una gestione sostenibile del patrimonio boschivo del pianeta.

Il logo con l’alberello e la sigla FSC è una certificazione internazionale con la quale
si garantisce che il prodotto è proveniente da una foresta e da una filiera
di approvvigionamento gestita in modo responsabile.

Per ottenere la certificazione FSC, è necessario rispettare dieci regole che si applicano
 in tutto il mondo, attraverso tutti gli ecosistemi e i sistemi culturali, politici e legali.

Potrete trovare più tipi di certificazione FSC.
FSC PUROFSC MISTOFSC RICICLATO 

FSC PURO: carte e cartoncini realizzati provengono soltanto da foreste certificate FSC.
FSC MISTO
: carte e cartoncini sono composti da materiali proveniente da foreste
certificate, da riciclo e da un input derivante da fonti controllate.
FSC RICICLATO: carte e cartoncini sono completamente realizzati da materiale riciclato.

Invece il logo con due alberelli e la sigla PEFC è una Certificazione Forestale, che si fonda
su una procedura di verifica, riconosciuta e collaudata, che conduca all’emissione
di un certificato che attesta che le forme di gestione boschiva 
rispondono a determinati requisiti di “sostenibilità”.

Che differenza c’è tra una certificazione e l’altra?

FSC è rivolto a chi opera nell’ambito della gestione delle foreste ed ha lo scopo di assicurare
 che le stesse siano gestite nel rispetto di rigorosi standard ambientali sociali ed economici.
PEFC è basato sul principio della rintracciabilità dei materiali provenienti da foreste certificate
ed è rivolto alle aziende che trasformano i prodotti derivati dal legno.

Se avete delle informazioni in più o volete esprimere la vostra opinione, Pianeta delle Idee ne è lieto.
E’ uno spazio nel web per condividere ciò che ci può essere utile a noi e all’ambiente.

Melciar per Pianeta delle Idee

^_^

Precedente

Dove si buttano i rami secchi, erba, sfalci e potature?

Successivo

Dove si buttano le chiavette USB?

  1. Alessandro

    CONCLUSIONE : in quale cassonetto devono essere gettati i PEFC e gli FSC?

    Alcuni sacchetti provenienti da panificati da forno presentano la scritta PEFC ed hanno una finestra trasparente in plastica , come mi devo comportare? Posso buttarli nella CARTA? Oppure vanno nell’INDIFFERENZIATA?

    • Pianeta delle Idee

      Salve Alessandro,

      i marchi di certificazione FSC e PEFC non indicano la modalità di smaltimento ma la provenienza della materia prima.
      In quale cassonetto devono essere gettati i PEFC e gli FSC? Dipende.

      Nel caso tuo specifico dei sacchetti del pane si conferiscono nella raccolta della carta avendo cura di separare la finestra in plastica da conferire nella raccolta della plastica imballaggio.
      Per fare un esempio… Gli scontrini con marchio FSC sono da conferire nella raccolta dell’indifferenziato perché, anche se in carta ma, pur sempre in carta termica quindi non sono conferibili nella raccolta della carta.

      Cordialmente,
      Redazione di Pianeta delle Idee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

error: Il contenuto è protetto!!