Come per lo spazzolino da denti, anche il rasoi è un rifiuto poi non così inusuale.
Nel mondo d’oggi, molto attento all’estetica, è uno strumento che utilizzano sia gli uomini che le donne.
Un uso quotidiano che va ad incidere in maniera significativa per quanto riguarda il mondo dei rifiuti.

Andiamo a vedere come si differenziano i principali tipi di rasoio in commercio.

Il RASOIO USA E GETTA, anche se composto da plastica ma ahimè non essendo un imballaggio,
non può essere differenziato nella raccolta della plastica.
E quindi va conferito nella raccolta del SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.

Questa indicazione è valida sia per il rasoi da barba che quelli femminili usa e getta.

Cosa diversa, invece, è per il RASOIO ELETTRICO.
Non facciamo l’errore di gettarlo anch’esso nel SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO
perché il rasoio elettrico è considerato un RAEE.
I Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, dette RAEE, vanno conferite
nelle Isole Ecologiche o Ecocentro nel cassonetto RAEE o, per chi è più fortunato, negli
appositi cassonetti stradali RAEE solo, però, per i rifiuti di piccole dimensioni.

I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti (RAEE) sono la presenza
di sostanze considerate tossiche per l’ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi. 

Ricordiamoci anche che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene
comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.

SEGUIMI ANCHE SUL MIO NUOVO PROFILO INSTAGRAMPianeta delle Idee Ambiente
e se ti va anche sulla PAGINA FACEBOOK “Pianeta delle Idee Ambiente

Se avete altre notizie o dettagli non esitate a commentare o a contattarmi tramite mail.
 
Il vostro aiuto è utile a tutti noi per riciclare al meglio!
^_^