Oggi vi racconto, anzi, vi suggerisco 5 CONSIGLI per differenziare al meglio le BOTTIGLIE DI PLASTICA che, sappiamo un po’ tutti, sono una delle principali fonti di inquinamento di mari ed oceani. Ma non solo… Addirittura siamo riusciti ad invadere, con la nostra mala educazione, anche boschi e vette di montagne.

Quindi partiamo subito con il primo consiglio, che sembra banale, ma purtroppo non lo è!

1.
NON ABBANDONARLE MAI IN NATURA sono pericolose per gli animali, per l’equilibrio dell’intero ecosistema e, purtroppo, non si disintegrano ma si trasformano in microplastiche.

2.
CONFERISCILE SEMPRE NELLA RACCOLTA DELLA PLASTICA le bottiglie in plastica sono altamente riciclabili e trasformabili in materia prima seconda.

3.
NON SCHIACCIARLE MA APPIATISCILE COME UNA SOTTILETTA
in questo modo gli impianti di selezione hanno più facilità nel riconoscerle e avviarle a riciclo. Clicca qui per vedere l’esempio pratico.

4.
TOGLI L’ETICHETTA QUANDO È IN CARTA
questo aiuta ad ottenere una raccolta differenziata di qualità.

5.
QUANDO PUOI UTILIZZA UN SUPPORTO ALTERNATIVO ALLA BOTTIGLIA DI PLASTICA
ridurre i rifiuti in plastica è fondamentale per cercare di risolvere la problematica dei rifiuti plastici.

Ricordiamoci anche che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.

Se avete altre notizie o dettagli non esitate a commentare o a contattarmi tramite mail.

Il vostro aiuto è utile a tutti noi per riciclare al meglio!