Crea sito

Secco residuo non riciclabile

Una delle cose che inizialmente non riuscivo a capire sulla differenziazione dei rifiuti
era proprio cosa fosse il sacchetto del SECCO RESIDUO NON RICICLABILE.
Avevo così tanti “input” da andare in confusione e non capire correttamente il tutto.

Allora ho pensato di creare un articolo specifico per chi è alle prime armi
con la raccolta differenziata, allo scopo di chiarire il termine e cosa va gettato.
Aspetto non così secondario visto che in vari comini d’Italia stanno iniziando ad utilizzare,
nei sacchetti per la raccolta differenziata, un codice identificativo sulla nostra modalità di smaltimento.
Con conseguenze anche a livello economico di tasse e sanzioni amministrative.

Ascolta anche il PODCAST per comprendere meglio cos’è il sacchetto del SECCO RESIDUO.

La prima DOMANDA che spesso mi chiedono è se la raccolta del SECCO RESIDUO
è la stessa cosa della raccolta dell’INDIFFERENZIATO.
La RISPOSTA è SI’.
Non esiste un termine unico e vengono spesso utilizzati entrambi.

SECCO RESIDUO NON RICICLABILE – SECCO RESIDUO –
INDIFFERENZIATO – SECCO RESIDUALE

Più che fare la lista dei rifiuti che si possono gettare (sarebbe infinita), io vorrei farti
capire il concetto base di cosa va gettato in questo sacchetto.
Si gettano tutti quei RIFIUTI che NON POSSONO ESSERE RICICLATI, cioè 

quelli per i quali non riusciamo a trovare una collocazione.

Inizialmente quando avevo un rifiuto fra le mani mi facevo sempre le stesse domande.
Lo posso gettare sulla carta? No.
Lo posso gettare sulla plastica? No.
Lo posso gettare sui metalli o alluminio? No.
Lo posso gettare sull’umido organico? No.
Lo posso gettare sui rifiuti speciali? No.
Lo posso gettare sui rifiuti pericolosi? No.
Lo posso gettare sui rifiuti RAEE? No.
E così via…
Se non trovavo alcuna collocazione allora lo gettavo nel SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.
Poi con il tempo si memorizzano automaticamente i rifiuti da gettare e le domande spariscono magicamente.

In pratica sono i RIFIUTI definiti SOLIDI URBANI che non si possono riciclare vuoi per la loro natura,
vuoi perché composti da più materiali riciclabili ma non separabili manualmente, che sono destinati
purtroppo allo smaltimento nella classica discarica o in un termovalorizzatore.

NON SI POSSONO BUTTARE I RIFIUTI RICICLABILI, NE’ I RIFIUTI PERICOLOSI,
NE’ I RIFIUTI SPECIALI.  NEANCHE I RIFIUTI RAEE, I RIFIUTI INGOMBRANTI O DERIVATI
DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI COME INERTI E CALCINACCI.

Ricordiamoci anche che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene
comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.

SEGUIMI ANCHE SUL MIO NUOVO PROFILO INSTAGRAMPianeta delle Idee Ambiente
e se ti va anche sulla PAGINA FACEBOOK “Pianeta delle Idee Ambiente

Se avete altre notizie o dettagli non esitate a commentare o a contattarmi tramite mail.
 
Il vostro aiuto è utile a tutti noi per riciclare al meglio!
^_^

Precedente

Dove si butta la bustina vuota dei medicinali?

Successivo

Biodegradabile e Compostabile

  1. Patrizia

    Non vorrei più ricevere le vostre informazioni. Come posso cancellare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

SE VUOI SAPERE DOVE SI GETTANO ALTRI RIFIUTI CONSULTA L'ELENCO IN ORDINE ALFABETICO PRESENTE SUL SITO.

error: Il contenuto è protetto!!