Crea sito
Raccolta differenziata

Dove si butta il termometro rotto?

Un oggetto che tutti noi abbiamo in casa e che utilizziamo soprattutto nel periodo autunnale ed invernale.
Se ne fa un gran utilizzo specialmente se si hanno in casa bambini ed anziani.
Però, con il suo uso, c’è la possibilità che si possa rompere.

Allora andiamo a vedere come si differenziano i principali tipi di termometri in commercio.
Il termometro a mercurio, il termometro ecologico senza mercurio e
il termometro digitale o a raggi infrarossi.

Il termometro a mercurio (come da foto in copertina), anche se è vietata dal 2009
la commercializzazione in Italia in quanto contenente mercurio pericoloso e
dannoso per l’ambiente e la salute umana, alcuni di noi potrebbero
ancora averlo, tipo me, in casa quindi è importante sapere dove va gettato.

Contenendo del mercurio, il termometro viene considerato un Rifiuto Urbano Pericoloso (RUP)
che non può essere smaltito normalmente e va portato all’ ECOCENTRO di riferimento
gettato nel cassonetto apposito per i rifiuti pericolosi (RUP).
NON NELLA RACCOLTA DEL SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.
Nel caso di rottura a terra ricordatevi di non toccare nulla a mani nude, sopratutto il mercurio.

Cosa diversa, invece, è per il termometro ecologico senza mercurio.
Sostituto del termometro a mercurio composto da una lega (detta galinstan) di indio, stagno e gallio.
Questo, non essendo tossico, può essere gettato nella raccolta del SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO.

Cosa altrettanto diversa è per il termometro digitale o a raggi infrarossi.
Non facciamo l’errore di gettarli nel SECCO RESIDUO/INDIFFERENZIATO perché,
seppur sono dei termometri, vengono considerati RAEE.
I Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, dette RAEE, vanno conferite
nelle Isole Ecologiche o Ecocentro nel cassonetto RAEE o, per chi è più fortunato, negli
appositi cassonetti stradali RAEE solo, però, per i rifiuti di piccole dimensioni.

I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti (RAEE) sono la presenza
di sostanze considerate tossiche per l’ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi. 

Ricordiamoci anche che per un CORRETTO CONFERIMENTO dei RIFIUTI è sempre bene
comunque far riferimento alle regole del Comune di appartenenza.

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA NUOVA PAGINA FACEBOOK “Pianeta delle Idee Ambiente
e se ti va anche sulla pagina Facebook sulla creatività ed il riciclo creativo “Pianeta delle Idee

Se avete altre notizie o dettagli non esitate a commentare o a contattarmi tramite mail.
 
Il vostro aiuto è utile a tutti noi per riciclare al meglio!
^_^

Pianeta delle Idee

Il sito nasce ispirandosi ad una mia semplice esigenza: la condivisione.
Un aspetto importante che oggigiorno non viene più considerato.
Condividendo non arricchiamo gli altri a nostro discapito ma, arricchiamo noi stessi ricevendo poi la condivisione altrui.
E questa è una forza assoluta. La condivisione è la forza di tutti noi.

Per questo ho creato “Pianeta delle Idee” in modo tale da fornire un luogo di condivisione dove potersi districare nel complesso mondo della Raccolta Differenziata e dare uno stimolo creativo a chiunque ne abbia voglia.
E non per ultimo, avvicinare tutti noi ad un mondo più green e all'insegna del riciclo.

Metti il tuo Commento

Clicca qui per il tuo commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Segui la pagina di Pianeta delle Idee sul riciclo e la creatività

Segui la nuova pagina di Pianeta delle Idee Ambiente

Podcast di Pianeta delle Idee

Categorie

error: Il contenuto è protetto!!